Trento, tentano furto al Liber Caffè ma si tagliano e vengono arrestati

Trento – Dopo aver sfondato la vetrata di un bar, si sono feriti con i vetri e alla vista dei militari sono fuggiti via. È successo stanotte intorno all’una, quando due soggetti hanno tentato di mettere a segno un furto ai danni dell’esercizio commerciale “Liber Caffè” situato in Piazza Dante a Trento. Per farlo hanno usato un grande oggetto metallico lanciato contro il vetro del locale per infrangerlo. Nel tentativo di ingrandire il buco per entrare, però, si sono tagliati perdendo del sangue. Alla vista dei poliziotti giunti sul posto, i due malviventi hanno provato a scappare senza successo, poiché gli agenti sono riusciti a bloccarli poco dopo. Nei guai due cittadini tunisini irregolari sul territorio e con diversi precedenti. Una volta raggiunti dalla Polizia, sono finiti in manette poiché oltre a non dare ragionevoli delucidazioni sulla loro presenza sul luogo del tentato furto, avevano le mani macchiate di sangue.

Inoltre la squadra volante della locale questura ha tratto in arresto anche un altro cittadino tunisino 39enne per spaccio di droga. L’uomo, anche lui risultato irregolare, era uscito da un supermercato quando è stato fermato dagli agenti per un controllo. Alla richiesta dei documenti è scappato verso via Manzoni, e nel mentre ha cercato di liberarsi della droga e dei contanti che portava con sé. In pochi minuti la volante è riuscita a bloccare tempestivamente il soggetto con l’ausilio dei carabinieri del NORM di Trento. L’operazione ha predisposto l’arresto del 39enne ed il sequestro di 2.330 euro e di 8 dosi di cocaina.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*