Prato, tenta furto e spintona anziana in negozio

Prato – Nel corso delle mattinata odierna i carabinieri hanno tratto in arresto un cittadino di origine tunisina di 39 anni per il reato di tentata rapina impropria. Secondo quanto si è appreso, il ladro si è introdotto nel negozio Maglieria Alba situato in piazza San Marco a Prato, capoluogo dell’omonima provincia in Toscana, per poi rubare un giubbotto di pelle dal manichino in vetrina del valore economico di 150 euro. I suoi movimenti, però, sono stati notati dalla nonna del proprietario dell’attività presente nel locale, una signora di 89 anni, che ha subito intimato all’uomo di smettere. Il 39enne, per tutta risposta, ha colpito l’anziana con una spinta al petto facendola cadere, poi ha abbandonato sul posto il giubbotto ed è fuggito verso la stazione.

Il nipote della povera donna si è subito messo sulle tracce del tunisino, inseguendolo mentre con il cellulare spiegava quanto accaduto al 112. I militari hanno inviato sul posto delle pattuglie e il fuggitivo è stato individuato e fermato non lontano dalla stazione: si tratta di M. A. T., lo stesso soggetto che il 25 ottobre scorso era finito in manette per essersi reso responsabile di un furto ai danni del negozio di abbigliamento Terranova situato in via Orione. In quell’occasione il malvivente aveva provato a confondersi con gli studenti alla fermata dell’autobus per sfuggire alle ricerche da parte delle forze dell’ordine. L’uomo è stato tradotto nella casa circondariale di Prato “La Dogaia” in attesa di comparire in tribunale davanti al giudice, nella mattinata di domani, per la convalida del fermo.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*