Fase 2: alla Pilckington di San Salvo telecamere termiche e mascherine

Lunedì 4 maggio 2020 comincerà la tanto attesa Fase 2 dell’emergenza covid-19. Questo significa che molte fabbriche, oltre a piccole aziende, torneranno ad aprire i cancelli ai loro lavoratori. Perché il rischio contagio sia ridotto al minimo sarà necessario adottare norme adeguate. I dipendenti dovranno osservare le distanze di sicurezza e indossare guanti e mascherine per tutto il tempo. I locali lavorativi dovranno essere sanificati tutti i giorni, a ogni cambio turno.

Una delle aziende più grandi in Abruzzo si prepara a riaprire seguendo le norme; si tratta della Pilkington di San Salvo, provincia di Chieti, che conta quasi 1800 dipendenti ed è lo stabilimento più grande del Gruppo Nippon Sheet Glass. Ovvio che la dirigenza, affinché siano rispettati i protocolli di sicurezza, si è impegnata insieme ai sindacati a predisporre le dovute precauzioni.

Il 29 aprile è stato redatto il “Verbale di accordo per la ripresa in sicurezza degli stabilimenti Pilkington Italia spa di San Salvo-Bravo e Primo”.

In esso si specifica l’obbligo per il personale di indossare la mascherina all’interno dell’azienda. Le mascherine giornaliere saranno fornite dall’azienda stessa, ogni giorno lavorativo. La stessa cosa vale per i guanti. Saranno a disposizione anche gel igienizzanti. Nei locali della mensa aziendale dovranno evitarsi code e assembramenti.

La novità più importante saranno le telecamere termiche fisse installate all’ingresso e funzionanti per tutto il mese di maggio; grazie ad esse sarà possibile misurare la temperatura dei dipendenti prima che entrino in azienda. Inoltre è previsto l’uso di termometri manuali a distanza.

 

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*