Bonus sicurezza 2021: in cosa consiste e come ottenerlo

bonus sicurezza

Forse non tutti sanno che per l’acquisto di un antifurto e per la sua installazione nella nostra casa è possibile sfruttare il bonus sicurezza 2021. Questo vuol dire che i beneficiari possono detrarre alcune spese fondamentali. Una novità sicuramente importante, anche perché dobbiamo pensare che oggi proteggere la propria casa con un impianto di sicurezza non può essere considerato una spesa inutile. Quindi ben venga il fatto che le spese possono essere ridotte, beneficiando di alcune agevolazioni fiscali che possono essere ottenute in sede di dichiarazione dei redditi. Ma andiamo a vedere in che cosa di preciso consiste questo bonus.

In che cosa consiste il bonus sicurezza 2021

Per il 2021 l’esecutivo del nostro Paese ha deciso di prorogare il bonus fiscale per le ristrutturazioni edilizie. Quindi proprio al momento della dichiarazione dei redditi il cittadino può portare a detrazione anche l’installazione di quei sistemi di sicurezza che permettono di migliorare il grado di protezione delle abitazioni.

In particolare possono essere detratte del 50% tutte quelle somme spese per dotare la casa degli impianti di videosorveglianza, di antifurto, di porte blindate, di tapparelle meccaniche e vetri antisfondamento. Rientrano fra le spese detraibili anche l’installazione di serrature, di cancelli e protezioni murarie.

Quali sono i costi compresi e chi ne può beneficiare

Il principio fondamentale è che si tratta comunque di costi sostenuti per prevenire il rischio di comportamenti di atti illeciti da parte di terze persone. Per cui i cost agevolabili comprendono l’acquisto, ma anche l’installazione e i sopralluoghi e le perizie compiuti da tecnici esperti del settore.

Possono usufruire di questi bonus sicurezza il proprietario dell’immobile, il titolare del diritto di godimento, i familiari conviventi o il coniuge separato, nel momento in cui gli è stato assegnato l’immobile intestato all’altro coniuge.

In particolare per quanto riguarda la detrazione Irpef del 50% sono ammesse le spese fino ad un massimo di 96.000 euro come importo complessivo del progetto di ristrutturazione. La detrazione viene ottenuta, suddivisa in 10 rate annuali dello stesso importo. Questa agevolazione fiscale riguarda gli interventi che sono stati effettuati nell’anno solare 2021, quindi dall’1 gennaio fino al 31 dicembre.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*