Antifurto per giardino: come funziona

antifurto per giardino

Il giardino può essere considerato uno dei punti più vulnerabili della casa, perché i ladri o i malintenzionati lo possono sfruttare come una via d’accesso per introdursi nella nostra abitazione. Molto spesso l’area del giardino è delimitata da muri e ringhiere, che comunque sono facili da scavalcare. Poi dobbiamo anche tenere conto del fatto che i grandi spazi aperti sono anche sempre più difficili da controllare. Ecco perché sarebbe importante ricorrere ad un antifurto per giardino, in modo da far scattare subito un allarme tempestivo nel caso in cui questa area venga oltrepassata. Ma come è strutturato un antifurto per giardino? Vediamo tutto in dettaglio.

I sensori per l’antifurto da giardino

Un antifurto per giardino deve essere dotato di sensori da esterno, che sono molto importanti per rilevare la presenza di intrusi all’interno dello spazio verde. Possiamo scegliere tre tipologie di sensori.

La prima tipologia è rappresentata dai pir passivi, che vengono installati a muro e controllano nel loro raggio di azione i movimenti. Di solito in questo caso si utilizza un sensore unico, che è in grado di rilevare la temperatura tramite infrarossi. Se rintraccia un calore anomalo, fa scattare l’allarme.

La seconda tipologia è rappresentata dai pir attivi. Di solito questi ultimi si installano a coppia. Sono composti da un apparecchio emettitore e da un ricevitore. L’obiettivo è quello di creare una barriera perimetrale ad infrarossi e, nel caso in cui questa viene valicata, scatta l’allarme. In genere questi pir attivi vengono installati lungo dei muri o delle recinzioni.

Ci sono infine in commercio i sensori a doppia tecnologia, che usano sia infrarossi che microonde e consentono di far scattare l’allarme soltanto applicando entrambi i criteri di controllo.

Le telecamere per l’antifurto da giardino

La videosorveglianza è molto importante, perché consente di ottenere una protezione in più. Per aumentare il grado di protezione di un sistema di allarme, è opportuno, quindi, installare insieme ad un tradizionale antifurto anche un sistema di videosorveglianza, delle telecamere che possano trasmettere in tempo reale ciò che avviene in uno spazio protetto.

D’altronde le nuove tecnologie stanno facendo passi da gigante da questo punto di vista e per il giardino possono essere utilizzate telecamere IP che sono dotate di sensori di movimento. Si connettono ad internet attraverso l’azione di un router.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*